Semplifica la tua vita in studio
il Magazine di TeamSystem Studio
per Commercialisti e Consulenti del lavoro

Partita IVA e regime forfettario: le novità in vigore da luglio 2022

04.08.2022 | | Adempimenti fiscali

POST BLOG_762123613_Partita iva regime forfettario ecco cosa cambia

Cosa cambia per i contribuenti in Regime Forfettario? Tante domande e tanti dubbi tra i soggetti, titolari di Partita IVA che si avvalgono del Regime Forfettario, soprattutto relativamente all’obbligo di fatturazione elettronica.

Ecco un articolo per comprendere nel dettaglio tutte le novità.

Regime forfettario: cos’è e i requisiti

Il Regime Forfettario è un regime particolare dedicato a Partite IVA individuali, che permette loro di semplificare la gestione fiscale e contabile. Tale regime è stato introdotto dall’ Art. 1, commi da 54 a 89, Legge n. 190/2014 (e successive modifiche).

I titolari di Partita IVA che intendono entrare nel Regime Forfettario devono rispettare alcuni requisiti. Ecco i principali da conoscere:

  • ricavi o compensi annuali derivanti da attività di impresa, arte o professione non superiori a 65.000€ annui;
  • spese sostenute per lavoro accessorio, lavoro dipendente o compensi a collaboratori non superiori a 20.000€ annui;
  • eventuali redditi da lavoro dipendente o da pensione non superiori a 30.000€ annui.

Scopri la soluzione di Fatturazione Elettronica per i tuoi clienti Forfettari

Regime Forfettario: la tassazione

Uno dei capisaldi del regime forfettario è la tassazione fissa per tutti coloro che non superano i 65.000 euro annui di ricavi/compensi. Nel dettaglio sono previste le seguenti aliquote, anche per i forfettari 2022.

  • Tassazione del 5% per le start up (quindi valida nei primi 5 anni);
  • Tassazione del 15% per tutte le altre Partita Iva.

applicate ad un reddito forfettario calcolato in base a coefficienti di redditività del 40% - 86% dei ricavi/compensi (a seconda dell'attività svolta dal contribuente).

Fatturazione elettronica per contribuenti forfettari 2022: cosa c’è da sapere

Dal 1° luglio 2022 è obbligatorio per le Partite IVA in Regime Forfettario emettere fatturazione in formato elettronico. L’obbligo deriva dal combinato disposto di Art. 1, comma 3, D.Lgs. n. 127/2015 e Art. 18, commi 2 e 3, DL n. 36/2022.

Una scelta del legislatore che va ad uniformare l’intero ecosistema economico italiano, dove tale obbligo sussiste già per imprese e Pubbliche Amministrazioni.

È comunque previsto fino al 31/12/2023 un esonero dalla fatturazione elettronica per le Partita Iva con ricavi e compensi inferiori a 25.000 euro annui.

Fatture in Cloud: il software di fatturazione elettronica per i contribuenti forfettari

Fatture in Cloud è il software di TeamSystem che consente ai soggetti in Regime Forfettario di emettere fatture elettroniche e gestire in modo completo e semplice la propria attività.

Fatture in Cloud, infatti, è una piattaforma in grado di offrire la gestione del ciclo completo di fatturazione elettronica, la gestione di preventivi, acquisti, proforma e altri documenti e, grazie all’integrazione con i servizi TS Pay, permette di disporre anche di un POS digitale utile per rispettare così la normativa sui pagamenti elettronici.

Grazie a Fatture in Cloud è possibile anche invitare il proprio commercialista a collaborare, per controllare le fatture e gli altri adempimenti, risparmiando così tempo da dedicare ad altre attività a valore per il proprio business.

Scopri la soluzione di Fatturazione Elettronica per i tuoi clienti Forfettari

TS Studio Cloud img

Iscriviti alla newsletter

Guide, webinar, approfondimenti per il tuo business.