Semplifica la tua vita in studio
il Magazine di TeamSystem Studio
per Commercialisti e Consulenti del lavoro

Reddito di emergenza 2021: tutto quello che c'è da sapere

28.07.2021 | | Adempimenti fiscali

POST BLOG_799X444_shutterstock_1473588332_Reddito d’emergenza

Reddito di emergenza 2021: quali sono le novità previste dall’INPS? Cerchiamo di capire nel dettaglio le nuove indicazioni, visto che la data ultima per presentare la domanda è il 31 luglio 2021.

Dopo il Decreto Sostegni-bis, infatti, ci sono ulteriori somme che possono essere richieste sottoforma di Reddito di Emergenza per quanto riguarda i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre 2021. 

Scopri TeamSystem Studio Cloud

Reddito di emergenza: cos’è

Conosciuto anche come REm, il Reddito di emergenza è una misura di sostegno economico esente dall’Irpef rivolta ai nuclei familiari che versano in condizioni di difficoltà e necessità. Sicuramente una misura apprezzata visto le numerose complessità che molte famiglie italiane hanno dovuto affrontare con la pandemia da Coronavirus.

Mentre l’iniziale scadenza per richiedere le quote di REm relative ai mesi da marzo a maggio 2021 era stata fissata al 30 aprile 2021 e successivamente prorogata al 31 maggio 2021, le nuove indicazioni del Decreto-legge n.73 hanno previsto il riconoscimento di quattro ulteriori quote di REm per i mesi da giugno a settembre 2021, fissando il termine per la presentazione della relativa domanda al prossimo 31 luglio.

I requisiti per il Reddito di emergenza

Per poter richiedere i benefici economici legati al REm è necessario rispettare determinati requisiti. Eccoli nel dettaglio:

  • Reddito familiare: relativamente alla mensilità di aprile 2021 il valore del reddito famigliare deve essere inferiore all’ammontare del beneficio previsto dal REm;
  • Residenza in Italia: chi richiede il beneficio deve obbligatoriamente avere residenza in Italia;
  • Valore ISEE: il valore ISEE in validità, che può essere ordinario o corrente, deve essere inferiore a 15.000 euro;
  • Patrimonio mobiliare: in riferimento all’anno 2020 il patrimonio mobiliare deve essere inferiore a 10.000 euro. Nel caso di più componenti per famiglia questo importo è elevato di 5.000 euro per ciascun componente successivo al primo, fino ad un tetto massimo di 20.000 euro. Se vi è un componente disabile la soglia aumenta di ulteriori 5.000 euro;
  • Indennità Covid: chi richiede il Reddito di Emergenza 2021 si deve assicurare che all’interno del suo nucleo famigliare non siano presenti persone che hanno richiesto l’indennità Covid in quanto lavoratori stagionali di turismo, stabilimenti termali, spettacoli e sport.

REm: come fare la domanda

Come già ricordato il termine ultimo per la domanda è previsto al 31 luglio 2021. Per accedere al beneficio è necessario compilare un modello di domanda predisposto dall’INPS e inoltrarlo all’ente stesso, utilizzando uno di questi due canali:

  • Tramite il servizio online del sito INPS autenticandosi con le credenziali SPID o CIE o CNS o PIN;
  • Attraverso il supporto di un CAF o di un Patronato.

Reddito di emergenza 2021: bisogna rifare la domanda se già fatta nel 2020?

La risposta è sì. Chi ha già richiesto ed ottenuto il REm nel 2020 non beneficia di nessun automatismo. Per questo motivo è necessario ripresentare la domanda, seguendo le modalità sopraindicate.

Importi del REm: ecco quelli per il 2021

L’importo minimo del Reddito di emergenza è 400 euro mensile. Questo importo va moltiplicato per il coefficiente di equivalenza calcolato in base ai componenti del nucleo familiare. Inoltre, nel caso si risieda in un’abitazione in locazione, va aggiunta la quota mensile del canone, calcolata dividendo per 12 il canone annuo. Alcuni esempi:

  • Nucleo familiare composto da 1 adulto: quota minima 400, coefficiente 1, quota affitto 350. Il totale è [(400x1) + 350], ovvero 750.
  • Nucleo familiare composto da 1 adulto e 1 minorenne: quota minima 400, coefficiente 1,2, quota affitto 350. Il totale è [(400x1,2) + 350], ovvero 830.
  • Nucleo familiare composto da 2 adulti: quota minima 400, coefficiente 1,4, quota affitto 350. Il totale è [(400x1,4) + 350], ovvero 910.
  • Nucleo familiare composto da 2 adulti e 1 minorenne: quota minima 400, coefficiente 1,6, quota affitto 350. Il totale è [(400x1,6) + 350], ovvero 990.
  • Nucleo familiare composto da 2 adulti e 2 minorenni: quota minima 400, coefficiente 1,8, quota affitto 350. Il totale è [(400x1,8) + 350], ovvero 1070.

 

TeamSystem Studio Cloud è la suite di TeamSystem che mette a disposizione di Commercialisti, Consulenti del Lavoro e studi multidisciplinari tutti gli strumenti per la migliore gestione del lavoro e dei processi del cliente, tra cui il Reddito di Emergenza 2021. Si tratta di soluzioni digitali integrate in grado di aumentare la competitività del cliente e l’efficienza produttiva. Un’unica soluzione ideale per gestire tutte le attività in modo centralizzato ed efficiente.

Scopri TeamSystem Studio Cloud

TS Studio Cloud img
SCARICA-LA-GUIDA-GRATIS_title.jpg
GUIDA_ECOBONUS+SISMABONUS_commercialisti

Ecobonus e Sismabonus al 110% - GUIDA

Iscriviti alla newsletter

Guide, webinar, approfondimenti per il tuo business.